Rally delle Valli Biellesi | Oasi Zegna

IL GIRO DELLE
VALLI BIELLESI

Ogni anno, nell’ultimo fine settimana di settembre, l’Oasi Zegna organizza una gara per auto d’epoca. Splendide auto e gli appassionati che le guidano si radunano per una prova a tempo, che li porta ad affrontare le splendide Alpi Biellesi
B
iella, Piemonte, 24 settembre 2016. Una fredda mattinata sulle Alpi Biellesi. Non sono ancora le sette e un quarto ma, in un parcheggio fuori Biella, l’atmosfera è elettrica. Fra cofani d’auto lucidati di tutto punto e il suono di motori che si avviano, vecchi amici si salutano a vicenda. Le pacche sulle spalle e le battute non si contano.

 

L’aria è umida e sul parcheggio aleggia un po’ di foschia, che svanirà col trascorrere delle ore. Fra le voci e le risate, gli orecchi più esperti riescono a distinguere il suono di un due tempi del 1948 qui, di un V8 del 1963 o di un V12, inconfondibile, un po’ più in là. I partecipanti sono numerosi e agguerriti, con rappresentanti di ogni marca, modello e colore: Porsche, Lancia, MG. È possibile ammirare ogni genere di automobile prodotta fra il 1940 e il 1980.

Mappa della gara con i principali punti di interesse | Oasi Zegna
Una prova a tempo su 375 km, riservata ad auto d’epoca e agli appassionati che le guidano ... Per continuare a leggere
image/svg+xml

La gara è un inno alla bellezza, delle auto e del paesaggio circostante.

Parte del percorso è rappresentata dalle strade ondulate dell’Oasi Zegna, una riserva naturale creata da Ermenegildo Zegna, il nostro fondatore. Le auto seguono la Panoramica Zegna, una strada fatta realizzare da Ermenegildo Zegna per creare un collegamento tramite cui la gente del luogo potesse raggiungere le città vicine, per lavoro o nel tempo libero, e godere della bellezza del paesaggio.

Auto storica durante la gara | Oasi Zegna
L’autunno sulle Alpi Biellesi

Una Porsche d’epoca affronta una delle salite della gara

L’autunno sulle Alpi Biellesi More Less

Una Porsche d’epoca affronta una delle salite della gara


Ricorda il tuo percorso - Rally delle Valli Biellesi | Oasi Zegna
UN PERCORSO DA RICORDARE

Ogni team riceve un documento cartaceo su cui sono contrassegnati il percorso e una serie di punti chiave del giro, come ad esempio i ponti

UN PERCORSO DA RICORDARE More Less

Ogni team riceve un documento cartaceo su cui sono contrassegnati il percorso e una serie di punti chiave del giro, come ad esempio i ponti

Man mano che l’orario della partenza si avvicina, la folla si fa progressivamente più silenziosa. Intense conversazioni fra navigatori e piloti ruotano attorno a piani gara ormai ripassati decine di volte. Poi, all’improvviso, qualcuno sfreccia verso la toilette. Mancano solo quattro minuti al via e il pilota di una Triumph blu scuro del 1962 ha improvvisamente bisogno di andare al bagno. La tensione si spezza momentaneamente e gli altri piloti si complimentano con lui per la velocità: vedere un uomo di settant’anni scattare in quel modo non è uno spettacolo comune.

 

Una volta che lo starter avrà sventolato la bandiera, la velocità sarà importante, ma non quanto in una gara convenzionale. Il Giro delle Valli Biellesi è una prova di regolarità. Le regole sono le seguenti: a ciascun team viene consegnato un programma di gara prima della partenza. In esso sono contenute informazioni sulle velocità designate da tenere e sugli orari di arrivo da rispettare per ciascun tratto del percorso. Gli ufficiali di gara registrano i tempi del team in località prestabilite. La bravura sta tutta nella precisione: più l’orario del passaggio in tali località è vicino a quello designato, meno punti di penalità si accumulano. Vince il team con meno punti di penalità al traguardo. Chi va troppo veloce è nei guai, così come che va troppo lento o sbaglia strada. Un po’ come nella vita. 

Bandiera italiana alla partenza del Rally | Oasi Zegna
UNA GARA DI PRECISIONE

Il tricolore alla partenza. La gara è una prova a tempo che premia la precisione

UNA GARA DI PRECISIONE More Less

Il tricolore alla partenza. La gara è una prova a tempo che premia la precisione


Questa gara non premia la velocità, ma la precisione. ... Per continuare a leggere
image/svg+xml

Non si tratta di aggredire la pista di un circuito dando fondo all’acceleratore, ma di mettere in campo giudizio, capacità e strategia: il viaggio conta più dell’arrivo al traguardo. Questo genere di gara è nato negli anni cinquanta, per consentire di mettere in competizione tra loro auto di epoche diverse. Da allora ha continuato a evolversi, fino a raggiungere l’elevato livello di raffinatezza odierno.

 

Come in tutti i rally, la sintonia fra navigatore e pilota è fondamentale. È necessario tenere la mente sgombra mentre si affronta la strada e ci si impegna a rispettare gli orari prefissati. Molte coppie navigatore-pilota sono composte da padre e figlio o da due ottimi amici.

Paesaggio piemontese avvolto dalla nebbia
UN PO’ DI FOSCHIA

Il tempo autunnale fa da suggestivo sfondo alla gara

UN PO’ DI FOSCHIA More Less

Il tempo autunnale fa da suggestivo sfondo alla gara


Dieci ore dopo essere partite, fuori Biella, a 343 metri sul livello del mare, dopo aver attraversato Masserano e raggiunto il punto più alto a Bielmonte, a 1517 metri di altezza, le auto cominciano a tagliare il traguardo di Rosazza. Esausti ma ubriachi di felicità, gli equipaggi si godono un pasto ristoratore a base di prodotti locali.

Bandiera a scacchi | Oasi Zegna
La bandiera a scacchi

A fine gara, i partecipanti si riuniscono per un pasto a base di piatti della regione.

La bandiera a scacchi More Less

A fine gara, i partecipanti si riuniscono per un pasto a base di piatti della regione.

È una giornata in cui riecheggiano le prese in giro scambiate fra amici e familiari, il sale di piccole rivalità e del cameratismo originato dalla gara. E non mancano, nei tratti più difficili del percorso, pepati scambi di vedute e le inevitabili liti, prontamente dimenticate nel momento in cui si spegne il motore.

 

Bellezza, maestria, passione e buona compagnia: è un mix di ingredienti che il nostro fondatore Ermenegildo Zegna apprezzerebbe quello che si realizza sulla strada da lui costruita. Da anni, l’Oasi Zegna e questa regione montana ospitano una serie di eventi molto speciali. Il Giro delle Valli Biellesi è uno di questi. Speriamo di vedere persone e auto riunite dalle nostre parti con uno spirito di condivisione per molti anni a venire.

Auto storica durante la gara | Oasi Zegna

Cercare

NESSUN RISULTATO
Provi con una ricerca diversa.
{% if visitorId == 'anonymous' %} {% endif %} {% if visitorId != 'anonymous' %}

Il mio account

{% endif %}

AL SUO SERVIZIO

 
 
 

SERVIZIO CLIENTI
 
Per qualsiasi dubbio o domanda, contatti il nostro team di assistenza clienti
 

Parli con un esperto

 
Prenotare un appuntamento
 
Trovi una boutique nella tua zona e prenoti un appuntamento con un esperto
 
 

 
CONSIGLI DI STILE
 
Contatti il nostro stylist per una serie di consigli personalizzati
 
 

 
ASSISTENZA CLIENTI
 
Per qualsiasi dubbio o domanda, contatti il nostro team di assistenza clienti